salta la barra


Comune di Prato

 indietro
01/12/2009 11:14
Handicap Giovedý 3 dicembre, al cinema Borsi

Sindaco e assessori parlano con i ragazzi della carta Onu sui diritti dei disabili

Prima sarÓ proiettato il film con Claudio Bisio "Si pu˛ fare"

La giornata dei Diritti delle Persone con Disabilità, indetta dall’Onu per il 3 dicembre di ogni anno, si celebrerà anche a Prato. L'assessore alle Pari opportunità, Rita Pieri, in accordo con il tavolo operativo per la disabilità, ha promosso un incontro con alcune rappresentanze dei ragazzi delle classi di terza media e le associazioni del terzo settore che si occupano di disabilità, che si svolgerà giovedì prossimo 3 dicembre alle 8.30  al cinema Borsi.

Questo il programma: alle ore 9.00 la proiezione  del film “Si può fare” con Claudio Bisio e la regia di Giulio Manfredonia; alle ore 11.00 una merenda e alle ore 11.30 il sindaco Roberto Cenni, l'assessore Pieri e l'assessore ai Servizi Sociali, Dante Mondanelli, incontreranno i ragazzi per discutere insieme della carta Onu sui diritti dei disabili.

La giornata Onu dei diritti delle persone con disabilità ha lo scopo di mettere in risalto l'interdipendenza che sussiste tra i diritti delle persone disabili e lo sviluppo della società: per perseguire obiettivi di crescita sociale è, infatti, necessaria la reale partecipazione delle persone con disabilità.

"Questa giornata che il Comune di Prato promuove sul territorio in linea con quella Onu - ha commentato Pieri -  vuole diventare un appuntamento annuale volto alla sensibilizzazione sul tema dei diritti ed intende procedere verso il superamento di barriere culturali per giungere ad una efficace inclusione sociale. L'obiettivo principale di questo momento di confronto è suscitare una presa di coscienza da parte della collettività, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni, circa le difficoltà incontrate dalle persone con disabilità, al fine di permettere l'esigibilità dei diritti fondamentali e di promuovere e sostenere il diritto per tutti a partecipate alla vita sociale della nostra città".

992/09

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina