salta la barra


Comune di Prato

 indietro
17/12/2009 15:37
Cultura Inaugurazione della mostra domani, Venerdý 18 dicembre, alle ore 17 al Cassero

"Prato ancora", le splendide fotografie di Martino Meucci

L'esposizione resterÓ aperta fino al 6 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, esclusi i martedý. L'ingresso Ŕ gratuito

"Prato ancora" è il titolo della mostra dedicata alle splendide fotografie di Martino Meucci che sarà inaugurata domani, Venerdì 18 dicembre, alle 17 al Cassero, su iniziativa dell'assessorato alla Cultura. Le immagini raccontano la Prato dei primi anni Trenta del '900 e sono davvero suggestive.

"La mia intenzione è fare degli spazi del Cassero la vetrina della fotografia pratese - ha affermato l'assessore alla Cultura Anna Beltrame -, per valorizzare sia lo straordinario patrimonio dell'Aft, l'Archivio fotografico toscano, conosciuto più dagli addetti ai lavori che dalla città, sia i fotografi locali. La mostra dedicata a Meucci è il primo appuntamento di questa nuova stagione del Cassero e non a caso. E' proprio partendo dalle splendide immagini del fondo Meucci, un pratese e un ex dipendente del Comune che all'amministrazione lasciò tutto il suo archivio, che nel 1979 nacque l'Aft. Non solo. Le foto, scattate fra il 1898 e il 1927, ritraggono angoli incantevoli del nostro centro e offrono così ai pratesi di oggi non solo l'emozione della memoria, ma anche l'occasione di guardare con occhi diversi panorami consueti. Piazza delle Carceri senza le macchine, o i primi veicoli in San Francesco fra lo stupore di donne eleganti, l'allegria della fiera in piazza Mercatale, la città imbiancata dalla neve come in una fiaba: sono tante le fotografie da ammirare, tante le immagini che possono incuriosire anche i più giovani".

La mostra "Prato ancora" ha un'appendice anche fuori dal Cassero: nelle vetrine di molti negozi del centro sono esposti altri scatti del fondo Meucci, in collaborazione con Unione commercianti e Confesercenti. Un modo, questo, di augurare buone feste alla città.

"La mostra su Meucci - ha aggiunto l'assessore -  ci regala molte immagini di persone in tante diverse situazioni: bambini, donne e uomini, ripresi singolarmente o in gruppo, a passeggio per le strade o in conversazione, interessati ad osservare o semplicemente a guardare e guardarsi, con la città che diventa una sorta di scenografia teatrale. Un modo di vivere Prato, festoso e gioioso, cui purtroppo oggi non siamo più abituati, perché non sempre, o non più, gli spazi urbani sono momento di incontro e di scambio. E quelli che un tempo erano gli spazi pubblici per la condivisione dei valori, sono oggi spesso ristretti alla sfera privata, smarrendosi in tal modo con il senso della comunità anche il senso della nostra identità".

La mostra "Prato ancora" resterà aperta fino al 6 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, esclusi i martedì. L'ingresso è gratuito.

mc

1072/09

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina