salta la barra


Comune di Prato

 indietro
06/09/2012 15:33
Corteggio Storico Corteggio Storico Il campione olimpico ha confermato la sua presenza

Anche quest'anno il capitano Tempesti aprirÓ il Corteggio storico al fianco del sindaco Roberto Cenni

Tutto il programma del Corteggio Storico 2012. Eccezionalmente aperta per la festa anche la Biblioteca Lazzerini dalle 10 alle 15

Il capitano della Nazionale di pallanuoto Stefano Tempesti sarà al fianco del sindaco Roberto Cenni alla guida del Corteggio storico 2012, che sabato 8 settembre sfilerà per le vie del centro rinnovando una tradizione che affonda le radici a 800 anni fa. Dopo aver portato l'anno scorso l'oro conquistato ai Mondiali di Shangai, quest'anno il campione pratese del settebello azzurro avrà al collo la medaglia d'argento vinta alle Olimpiadi di Londra. Una grande emozione quindi per tutti gli sportivi della città poter festeggiare il risultato e poter ammirare un trofeo olimpico: «Siamo felici ed onorati che anche quest'anno Stefano Tempesti non sia voluto mancare alla principale festa della propria città, - commenta l'assessore allo Sport Matteo Grazzini - nonostante i tantissimi impegni che ha in questo periodo. Sarà motivo di emozione e di orgoglio per tutti vedere da vicino la medaglia olimpica». Per impegni precedentemente fissati all'estero non ha potuto essere presente anche Marta Pagnini della Nazionale di ginnastica ritmica, vincitrice del bronzo a Londra, ma il Comune organizzerà presto un incontro con la "farfalla azzurra". 

La giornata di sabato 8 settembre si aprirà alle 10 con il Solenne pontificale in cattedrale a cui sarà presente il Gonfalone della Città di Prato, accompagnato dai Valletti Comunali. Alla fine, sul sacrato del Duomo avverrà la tradizionale e significativa cerimonia della consegna dei Ceri del Comune alla Cappella della Cintola.

Nel pomeriggio, dalle 17,30 in poi, in alcune piazze del centro storico vi saranno esibizioni di giocolieri, sbandieratori, gare con la balestra e falconieri

Inoltre in occasione della Festa della Città di Prato la Biblioteca comunale Lazzerini rimarrà eccezionalmente aperta dalle 10 alle 15, (sezione ragazzi e bambini dalle 10 alle 13) per offrire a tutti i cittadini l’opportunità di usufruire degli splendidi spazi dell’antica Fabbrica Campolmi, proprio nella giornata dell’anno più importante per l’intera città. Saranno chiuse soltanto la Sala Fondi Speciali e la Sala Fondi Locali/Conferenze.

Alle 20,15, da piazza del Comune partenza del Corteggio storico con la partecipazione di gruppi e rappresentanze di comuni provenienti da ogni parte della Toscana. Il numero dei figuranti al Corteggio sarà complessivamente di circa 400 persone. I comuni che parteciperanno alla sfilata con i loro Gonfaloni, provenienti dalla Toscana e da altre regioni d’Italia, sono 50, oltre alle città gemellate. Un Corteggio più breve quest'anno come numero di figuranti, ma più spettacolare grazie alle esibizioni artistiche all’arrivo in piazza del Duomo che arricchiscono la formula: alle 21 infatti si terrà "Ex Coelis", spettacolo di fuoco e giochi acrobatici con la Compagnia de l'Ordallegri. Inoltre in occasione della ricorrenza del 500° anniversario del “Sacco di Prato” vi sarà all’interno del Corteggio una rappresentanza, a cura dell’Associazione Terra di Prato, che rievocherà quel tragico avvenimento per la città. Dopo l’arrivo del Corteggio in Piazza del Duomo, vi sarà l’Ostensione della Cintola.

Il pubblico che dopo l’arrivo del Corteggio rimarrà in piazza ad attendere la benedizione dal Pulpito di Donatello, potrà seguire tutta la cerimonia che si  svolge nella Cappella della Cintola, tramite un maxi schermo che anche quest’anno sarà collocato in piazza a cura del Comune. Non mancherà il grande spettacolo pirotecnico-musicale, con cui anche quest’anno il Comune di Prato ha voluto chiudere la sua più importante manifestazione: per quest'edizione si svolgerà dal Chiostro del Duomo, rendendo la piazza particolarmente suggestiva e di grande impatto emozionale.

cb

1238/11

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina