salta la barra


Comune di Prato

 indietro
03/11/2016 15:07
Alessi Filippo Animali Al centro sarÓ possibile ad esempio frequentare corsi per gattare, per proprietari di cani molossi e prendere appuntamenti con istruttori professionisti

Inaugurato lo spazio animali del Comune di Prato, un punto di riferimento per cittadini e associazioni

L'assessore Filippo Alessi: "A Prato l'attenzione per le politiche degli animali Ŕ da sempre alta ed era giusto da parte nostra valorizzare le tante realtÓ associazionistiche che rendono questo possibile"

Un nuovo punto di riferimento per cittadini e associazioni impegnate nella cura e nella difesa degli animali. Sarà questo il nuovo spazio animali del Comune di Prato inaugurato questa mattina al piano terra di via Tintori, 62, in alcuni locali dell'amministrazione ad oggi non utilizzati. Ad inaugurare lo spazio era presente il sindaco Matteo Biffoni insieme all'assessore con delega alle politiche per gli animali Filippo Alessi.

"Da oltre un anno - ha affermato l'assessore Alessi - stavamo lavorando con gli uffici, che ringrazio personalmente per la passione e la competenza dimostrata, per poter dar vita a questa realtà. A Prato l'attenzione per le politiche degli animali è da sempre alta ed era giusto da parte nostra valorizzare le tante realtà associazionistiche che con impegno rendono questo possibile. Nell'era dei social riteniamo che trovarsi insieme, faccia a faccia, sia in ogni caso il modo migliore per collaborare ed è per questo che abbiamo pensato di dar vita a questo luogo e di farlo in una zona della città difficile, da riqualificare. Avere persone, ci auguriamo molte, che frequenteranno questo spazio aiuterà anche a tenere lontano situazioni di degrado".

Un grazie all'assessore, agli uffici e a tutte le associazioni è stato rivolto anche dal sindaco Matteo Biffoni che ha sottolineato quanto questo centro, realizzato raccogliendo le richieste di questa incredibile realtà associazionistica presente in città, rappresenti un ulteriore tassello nel grande lavoro svolto, oltre ad un importante passo avanti rispetto alla qualità già alta che Prato può vantare quando si parla di politiche per gli animali.

L’obiettivo dello spazio animali di via Tintori è quello di creare un luogo a disposizione dei volontari, delle associazioni, degli appassionati e dei padroni degli animali dove sarà possibile frequentare corsi di vario genere: per gattare, per proprietari di cani molossi ad esempio e prendere appuntamenti con istruttori professionisti. Il centro sarà anche un'aula didattica dove potranno essere portati gli alunni delle scuole cittadine, oltre a un luogo di elaborazione di proposte e suggerimenti per l'amministrazione comunale. A breve sarà disponibile sul sito del Comune il programma dei primi appuntamenti.

Ogni settimana inoltre all’interno dello spazio saranno portati dai volontari cani e gatti adottabili che si trovano all’interno del canile Il Rifugio e dell’Oasi felina de la Bogaia e sarà possibile visionare l'album digitalizzato di tutti i cani presenti al canile e di tutti i gatti che si trovano all'Oasi felina.

Durante l'inaugurazione dell'ufficio sono stati resi noti anche i numeri, formulati grazie al censimento realizzato dall'amministrazione comunale, delle colonie feline attive presenti sul territorio pratese: 209 in città e 126 negli altri comuni.

Sono stati illustrati inoltre gli interventi realizzati e in corso d'opera al canile "Il Rifugio" dove si sono quasi conclusi i lavori della terza fase per la ristrutturazione ed è pronta l'importante area sgambatura che sorge proprio accanto al canile, e anche le opere, per un investimento di 130 mila euro, che hanno interessato l'Oasi felina de La Bogaia e che prevedono il consolidamento della struttura, l'igienizzazione massima e il trattamento delle superfici così come prevede la legge, oltre alla dotazione di acqua potabile.

Tra le tante persone presenti all'inaugurazione anche le guardie zoofile del nucleo provinciale dell'Oipa che hanno stampato circa mille volantini in doppia lingua, italiano e cinese, da distribuire agli studi veterinari e porta a porta e che raffigurano il modo corretto di convivere con gli animali e spiegano le sanzioni a cui si va incontro se si violano le regole.

1465/16

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina