salta la barra


Comune di Prato

 indietro
09/11/2017 15:07
Squittieri Benedetta Personale Otto incontri che si concluderanno a febbraio. Social, chat e web per migliorare la comunicazione tra cittadini e amministrazione

Nuova organizzazione della comunicazione pubblica, Prato primo comune italiano a intraprendere il percorso

L'assessore Benedetta Squittieri: "L'obiettivo Ŕ costruire un nuovo modello organizzativo di comunicazione pubblica e istituzionale dando prioritÓ al rapporto diretto con i cittadini"

Il Comune di Prato è il primo in Italia a intraprendere il percorso per la nuova organizzazione della comunicazione pubblica.

Il percorso si basa sul modello proposto dall'associazione PA Social, e prevede la realizzazione di un nuovo modello organizzativo per la comunicazione di enti e aziende pubbliche con una logica da redazione unica, un "ufficio comunicazione, stampa e servizi al cittadino", e l'utilizzo dei nuovi strumenti per comunicare, informare, intraprendere rapporti con il cittadino e con la stampa, oltre che per la per la citizen satisfaction, la partecipazione, la trasparenza, l'accesso civico, le campagne di comunicazione, e l'organizzazione di eventi.

"Abbiamo deciso di fare un percorso di formazione - ha affermato l'assessore al personale e alla comunicazione Benedetta Squittieri - che coinvolge tutti i referenti comunicazione dei nostri uffici con l'obiettivo di costruire un nuovo modello organizzativo sulla comunicazione pubblica e istituzionale. Siamo il primo Comune in Italia a impegnarsi su questo fronte, dando priorità al rapporto con i cittadini e alla formazione del proprio personale in questo senso. Al termine di questo percorso, che si concluderà a febbraio, sarà fatto un bilancio e nascerà un nuovo modello organizzativo e nuovi strumenti per rivolgersi e dialogare con i cittadini".

Il percorso di formazione del Comune, che ha avuto inizio oggi, prevede otto incontri. 

"Ogni lezione - ha affermato il presidente dell'associazione PA Social Francesco Di Costanzo - prevede dei focus sugli strumenti, social e chat, più utilizzati: da facebook a twitter, da instagram a youtube e sulle chat come WhatsApp e Telegram e nel caso specifico della citttà di Prato, con la forte presenza delle comunità straniere, anche di WeChat. Con i vari docenti che si alterneranno sarà fatto il punto sulle Policy interne ed esterne, cioè sulle "regole da utilizzare" per avere un dialogo tra cittadini e amminsirarzione e sarà dato spazio anche degli esempi pratici per la gestione di eventi ed emergenze in diretta attraverso i social network".

"Con l'inizio di questo percorso il Comune di Prato dimostra di essere all'avanguardia nel processo che sfocerà in una nuova legge nel settore delal comunicazione pubblica, anticipando percorsi che in questi mesi sono nel vivo e dibattuti a livello nazionale". Queste le parole del direttore comunicazione, editoria e trasparenza di Formez PA Sergio Talamo, relatore del primo incontro.

1425/17

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina