salta la barra


Comune di Prato

 indietro
07/02/2018 15:20
Polizia Municipale Manifestazioni Gli incontri dureranno fino al 9 maggio e coinvolgeranno i ragazzi di 10 istituti delle scuole medie

Alcol e ResponsabilitÓ: al via la quarta edizione della campagna di sensibilizzazione

L'assessore Mariagrazia Ciambellotti: "Credo sia stata trovata una formula diretta e coinvolgente per discutere di certe problematiche, in sintonia con l'etÓ dei ragazzi"

Ha preso il via questa mattina all'auditorium dell'Istituto Gramsci-Keynes la quarta edizione di "Alcol e responsabilità", la campagna di comunicazione e sensibilizzazione rivolta ai ragazzi delle scuole medie promossa dalla Polizia Municipale, con la collaborazione dell'assessorato all'Istruzione, Asl Toscana Centro, ACI, e delle associazioni Golden Drakes Motorcycle Club Italy e Marco Michelini - Figlio del Vento.

Durante la mattinata, nel primo di una lunga serie di incontri che culmineranno con quello finale del 9 maggio nel salone consiliare di palazzo comunale, ai ragazzi sono stati spiegati gli effetti che le sostanze alteranti producono sul corpo anche attraverso una serie di attività che li ha visti mettersi alla prova in prima persona, ed è stata spiegata loro l'importanza di non mettersi alla guida in stato di alterazione. A rinforzare il messaggio ci ha pensato la toccante testimonianza della madre di Marco Michelini, giovane motociclista scomparso a soli 25 anni proprio a causa di un incidente stradale e nel cui nome la famiglia ha istituito l'associazione "Figlio del Vento". Un rapprestante del Golden Drakes Motorcycle Club ha invece voluto spiegare ai ragazzi che è fondamentale sapersi comportare sulla strada per vivere la passione delle due ruote.

A presentare il progetto agli addetti ai lavori sono stati il Comandante della Polizia Municipale Andrea Pasquinelli e il Commissario Stefano Assirelli, responsabile della campagna, l'assessore alla Pubblica Istruzione Mariagrazia Ciambellotti, i rappresentanti di Asl Toscana Centro, ACI, e delle associazioni Golden Drakes e Figlio del Vento.

Il progetto coinvolgerà circa dieci istituti e circa mille studenti ed è stato pensato per i ragazzi delle scuole medie, soprattutto della classe terza, per un motivo ben preciso: «Ci siamo resi conto che i ragazzi delle superiori erano già fin troppo in contatto con il problema della dipendenza - sono state le parole del Comandante della Polizia Municipale Andrea Pasquinelli - per cui abbiamo capito che era necessario intervenire prima, su ragazzi più piccoli».

Dello stesso avviso è anche l'assessore all'Istruzione Maria Grazia Ciambellotti, che sottolinea l'importanza del percorso di formazione che viene fatto dai ragazzi, i quali sin da subito devono essere consapevoli dei rischi e delle problematiche legate all'assunzione di sostanze alteranti: «Credo che sia stata trovata una formula diretta e coinvolgente per discutere di certe problematiche, in sintonia con l'età dei ragazzi».

sl

141/18

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina