salta la barra


Comune di Prato

 indietro
18/04/2020 14:02
Polizia Municipale Cappello Polizia municipale La persona individuata dovrÓ rifondere le spese sostenute per la pulizia delle panchine

La Polizia Municipale individua e denuncia l'imbrattatore delle panchine

E' stata davvero una attività di intelligence coordinata dalla Squadra Investigativa della Polizia Municipale quella che ha portato in pochissimo tempo all'individuazione del responsabile del danneggiamento mediante imbrattamento delle panchine e della pavimentazione dei giardini della via Matteotti nel tratto tra la Stazione e il ponte XX settembre.All'indagine hanno contribuito i residenti della zona conoscitori delle dinamiche dei frequentatori dei giardini oltre alle immagini estrapolate dalle telecamere.Si è trattato di una escalation di rabbia quella che ha preso il soggetto individuato dagli agenti di Piazza Macelli. Ha iniziato con affiggere cartelli agli alberi per rammentare ai proprietari di cani di raccogliere le deiezioni dei loro animali poi sentendosi inascoltato, e continuando a vedere i giardini costellati dei "ricordi" del passaggio degli amici a quattro zampe, ha pensato di rendere più visibile il monito scrivendo messaggi a tinte indelebili e con toni coloriti sulle panchine e sulle pietre dei giardini sul lungobisenzio.L'uomo ha così perso di vista la misura ed è arrivato al danneggiamento di beni pubblici. La pulizia degli arredi ha richiesto un intervento assai dispendioso in termini di tempo e prodotti da parte degli addetti.E' chiaro che non raccogliere le deiezioni è un atteggiamento che tutti disapprovano e sanzionabile, così come il danneggiamento di beni pubblici ha un riverbero anche economico nei confronti della collettività che aggrava il comportamento in maniera esponenziale. La persona, segnalata per l'imbrattamento, dovrà rifondere le spese sostenute per il ripristino dello stato dei luoghi.

385/20

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina