salta la barra


Comune di Prato

 indietro
29/07/2020 14:02
Barberis Valerio Edilizia L'edificio che si trova in via Compagnetto da Prato ospiterÓ 7 alloggi di tipologie diverse e di superfici comprese tra 45 e 84 mq.

EPP, primo acquisto di un immobile esistente convertito a edilizia residenziale pubblica

Il sindaco Biffoni e l'assessore Barberis: "Il primo esempio in Toscana di questo tipo. Recupero di un luogo degradato e realizzazione dei lavori in tempi record"

Il Comune di Prato con Edilizia Pubblica Pratese S.p.A ha acquistato un edificio in via Compagnetto da Prato con 7 alloggi da destinare ad Edilizia Residenziale Pubblica.

L’immobile era stato individuato con il bando per l’acquisto dal mercato libero di edifici da destinare a edilizia sociale pubblica indetto da E.P.P. S.p.A. a fine 2018. Il L.O.D.E. Pratese è stato il primo in Toscana a sperimentare questa tipologia di bando e in seguito è stato replicato in tutto il territorio regionale. 

I 7 alloggi, di diverse tipologie e di superfici utili comprese tra 45 mq e 84 mq, sono tutti con Classe Energetica “B”, e  dotati di posto auto e cantina o soffitta ad uso esclusivo. Il costo totale dell'intervento, interamente finanziato dalla Regione, è stato di quasi un milione e trecentomila euro.

I lavori di recupero del fabbricato esistente a destinazione artigianale per realizzare i 7 alloggi sono stati effettuati dall’Impresa Lo Conte Edile Costruzioni s.r.l. di Prato in tempi record nonostante il periodo di lockdown dovuto alla pandemia da coronavirus.

"Siamo molto contenti - hanno affermato il sindaco Matteo Biffoni e l'assessore all'Urbanistica Valerio Barberis - che la Regione abbia seguito l'istanza del Comune di inserire l'acquisto di edifici, o comunque cantieri, esistenti per l'edilizia residenziale pubblica. Siamo il primo esempio di questo tipo in Toscana e il caratttere innovativo del bando ha permesso di rendere disponibili nel patrimonio del Comune di Prato questi 7 alloggi in tempi molto rapidi, all'incirca sei mesi, e di recuperare un edificio che negli anni passati era stato luogo di degrado, facendo lavorare imprese del territorio e non solo. E' interessante, sottolineano il sindaco e l'assesore, che i privati abbiano quindi adesso la possibilità di accedere ai finanziamenti quando ci saranno i bandi proponendo direttamente al Comune e a EPP progetti complessivi per l'acquisizione di immobili".

Adesso spetterà all'ufficio casa del Comune individuare, sulla base della graduatoria esistente, la tipologia di soggetti a cui assegnare gli alloggi.

"L'intervento che abbiamo fatto è stato davvero importante - ha affermato il presidente di EPP Federico Mazzoni -. Abbiamo tolto una situazione di degrado pesante che si protaeva da tempo e vorremmo utilizzare questo intervento per cambire la percezione collettiva dell'edilizia pubblica non come un elemento squalificiante del territoio ma come una ricchezza, passando da una buona gestione sociale". 

666/20

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina