salta la barra


Comune di Prato

 indietro
13/02/2021 12:05
Polizia Municipale Polizia municipale Il mezzo stato rintracciato il giorno seguente grazie alle telecamere di videosorveglianza e i frammenti di carrozzeria raccolti sul luogo del sinistro

Scappa dopo aver travolto una ciclista. La Polizia Municipale lo rintraccia il giorno dopo.

Alla guida del suo furgone ha travolto una donna di 31 anni che pedalava in bicicletta in via Veneto e si è dileguato lasciando la malcapitata ferita a terra.

L'incidente si è verificato mercoledì 10 febbraio alle 21:30 in via Veneto, nella zona del macrolotto. Alcuni passanti hanno assistito all'investimento  e subito hanno chiamato sia il soccorso sanitario per le cure alla donna che aveva subito un trauma cranico,  che la Polizia Municipale per rintracciare il fuggitivo. Agli agenti dell'Ufficio Sinistri che sono intervenuti immediatamente, i testimoni hanno raccontato di un furgone di colore blu che non si era minimamente fermato dopo l'incidente e che anzi si era dileguato rapidamente, allontanandosi in direzione della tangenziale.

Nel frattempo la donna è stata portata al Pronto Soccorso dove ancora si trova per le cure, ma per fortuna non è in pericolo di vita.

Gli agenti dalla Municipale hanno iniziato subito le ricerche del veicolo e grazie alla registrazione dei filmati di videosorveglianza acquisiti, è stato individuato il veicolo fuggitivo.

E’ stata quindi diramata una nota di ricerca alle pattuglie di piazza Macelli per trovare il furgone con le caratteristiche individuate e la mattina successiva una pattuglia del Reparto Motociclistico impegnata in un normale controllo del territorio ha notato in via Toscana un veicolo sospetto che è stato immediatamente fermato.

Il riscontro eseguito sull’autocarro, che presentava danni nella sua parte anteriore, con i frammenti che erano stati rinvenuti dagli agenti sul luogo dell'incidente, non ha lasciato dubbio sul fatto che quello era proprio il veicolo che aveva investito la bicicletta e si era allontanato.

A poco sono valse le dichiarazioni del conducente che, in un primo momento ha provato a dire agli agenti che aveva urtato un muretto. Messo di fronte all'evidenza dei fatti, ha confessato di essere l'autore dell'incidente della sera prima.

Per lui sono subito scattati il ritiro della patente di guida ai fini della sospensione ed il sequestro penale dell'autocarro. L'uomo, un 38enne di nazionalità cinese, è stata quindi denunciata a piede libero all'Autorità Giudiziaria per omissione di soccorso e fuga e lesioni stradali.

cb

99/21

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina