salta la barra


Comune di Prato

 indietro
20/12/2012 15:50
Cenni Edilizia L'esito dell'incontro svolto nell'ufficio del sindaco Roberto Cenni che, insieme all'assessore all'Urbanistica Gianni Cenni, ha incontrato Esselunga, aziende costruttrici e Organizzazioni Sindacali

Assunzioni e forti ricadute economiche sul territorio dalla costruzione della Nuova Pratilia

Il sindaco Roberto Cenni: "L'Amministrazione sarÓ impegnata nella massima trasparenza verso i cittadini e nel raggiungimento del massimo beneficio per Prato"

I benefici e le positive ricadute economiche per il territorio pratese legati alla costruzione della Nuova Pratilia sono vasti e vari. Anzitutto arrivano dalla demolizione della precedente struttura (per altro importante per la lotta al degrado nella zona), dalla realizzazione della piattaforma commerciale Esselunga, del recupero del Bastione delle Forche - grazie a 1,8 milioni che si aggiungono a oneri e extraoneri di urbanizzazione della Nuova Pratilia, e infine dalla costruzione della torre.

Quanto al primo lotto dei lavori post demolizione, appena partiti, relativo alla realizzazione della piattaforma commerciale Esselunga, con inaugurazione prevista per marzo-aprile 2014, questi sono le principali ricadute economiche per Prato:

L'assunzione di circa 15-20 lavoratori del settore edile, attinti fra quanti sono interessati da strumenti di sostegno al reddito, a partire da marzo-aprile prossimi; circa un terzo dell'intero valore di investimento - oltre 30 milioni di euro - per la realizzazione della piattaforma commerciale di Esselunga, pari a 10 milioni di euro sarà legato all'acquito di beni e servizi sul nostro territorio; l'impegno da parte di tutti gli attori coinvolti a rendere il percorso trasparente, impeccabile e al tempo stesso solerte nell'interesse di tutti e con le maggiori ricadute occupazionali e lavorative per Prato.

E' questo in estrema sintesi il risultato dell'incontro svoltosi questo pomeriggio nell'ufficio del sindaco Roberto Cenni tra l'Amministrazione, Esselunga, le aziende che costruiranno la Nuova Pratilia e le Organizzazioni Sindacali. Insieme al primo cittadino era presente l’assessore all’Urbanistica, Gianni Cenni.

Infatti, oltre alla diretta ricaduta occupazione, la costruzione della piattaforma commerciale della Nuova Pratilia prevede che l'acquisto di beni e servizi come ad esempio i calcestruzzi avvenga a Prato. Inoltre, il movimento terra coinvolge imprese locali. Sempre a Prato si svolgerà l'acquisto di materiali edili, sabbia e inerti. Alberghi, ristoranti e imprese di pulizie sono inoltre coinvolti dall'indotto.

L'apertura di Esselunga nella Nuova Pratilia è prevista per il mese di marzo-aprile 2014. 150 saranno le nuove assunzioni a Prato, soprattutto tra i giovani.

"L'Amministrazione - ha commentato il sindaco Roberto Cenni - sarà garante della trasparenza di questo percorso del quale Prato ha grande necessità per avere in tempi brevissimi una ricaduta economica sul proprio territorio. Per la stessa ragione è fondamentale per tutti gli attori coinvolti sia la qualità dell'operazione sia la velocità di realizzazione del progetto. Il Comune non sarà spettatore ma attore insieme ad Esselunga, aziende costruttrici e Organizzazioni Sindacali nel garantire, lo ripeto, la massima trasparenza verso i cittadini con il massimo beneficio per Prato".

Per altro, parte degli oneri di urbanizzazione della Nuova Pratilia sono stati destinati dal Comune al recupero del Bastione delle Forche - con 1,8 milioni che si aggiungono a oneri e extraoneri di urbanizzazione - e anche in questo caso forte è la ricaduta in termini economici sul nostro territorio. Il bando di gara è già partito e hanno risposto 251 aziende del settore. Presto sarà assegnato l'appalto.

mc

2093/12

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina