salta la barra


Comune di Prato

 indietro
10/02/2021 12:51
Mangani ok LegalitÓ "Il problema dello sfruttamento lavorativo Ŕ nazionale, a Prato forte la collaborazione interistituzionale"

Sfruttamento lavorativo, Mangani: "E' il momento di ricondurre a unitÓ i protocolli esistenti"

L'inchiesta della Procura dela Repubblica, che ieri ha portato all'arresto di tre persone, è un segno dell'impegno delle istituzioni nel contrasto allo sfruttamento lavorativo. Un impegno che coinvolge tutti gli attori istituzionali del territorio e che si è concretizzato anche con il protocollo d'intesa stilato tra il Comune di Prato e la Procura della Repubblica per rendere più facile sia la denuncia, sia i percorsi di inclusione per chi viene sfruttato. Un impegno e un'attenzione che è forte in città e che è al centro del lavoro anche nazionale: "Il problema dello sfruttamento lavorativo e del caporalato - spiega l'assessore alle Politiche per l'inclusione Simone Mangani -, è stato affrontato anche stamani dalla commissione immigrazione dell'Anci che all'ordine del giorno, al primo punto, aveva le prospettive di collaborazione tra l'associazione dei Comuni e il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali a supporto delle tematiche legate allo sfruttamento lavorativo".
In questo contesto Prato si pone come una realtà dove la collaborazione interistituzionale è pienamente fattiva e può essere ancora migliorata: "E' giunto il momento di ricondurre ad unità i protocolli esistenti affinchè sia ancora più determinata e collettiva la volontà di difendere lavoro e i diritti dei lavoratori - ribadisce Mangani -. Di questo, in primo luogo, interesseremo gli altri attori, facendo così seguito al rinnovo del Piano lavoro Sicuro da parte della Regione Toscana".

edr

87/21

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina