salta la barra


Comune di Prato

 indietro
16/05/2022 11:40
bosi assessore Gemellaggi Il viaggio stata l'occasione per rinnovare il gemellaggio del Comune di Prato con quello di Ebensee, con cui si erano interrotti gli incontri in presenza a causa della pandemia

Rientrata la delegazione pratese in visita al comune gemellato di Ebensee, sede di un campo di concentramento in cui morirono molti pratesi

L'assessore ai gemellaggi Bosi: "Soddisfatti per la ripartenza del gemellaggio, costruiremo nuovi progetti insieme"

E' rientrata nella tarda serata di ieri, domenica 15 maggio l'ampia delegazione istituzionale che, in rappresentanza di tutto il territorio pratese, ha partecipato alla cerimonia internazionale per la Liberazione dei Campi di concentramento di Ebensee e Mauthausen.

Il viaggio è stata l'occasione per rinnovare il gemellaggio del Comune di Prato con quello di Ebensee, con cui si erano interrotti gli incontri in presenza a causa della pandemia.

Al viaggio hanno partecipato i rappresentanti dei Comuni della provincia di Prato, dell'Associazione per il Gemellaggio Prato-Ebensee, del Museo della Deportazione e della Resistenza, di Aned Prato, della Pubblica assistenza e della Camera del lavoro di Prato.

"Sono molto contento del nostro ritorno presso la comunità di Ebensee e della nostra partecipazione alle cerimonie internazionali - dichiara l'assessore ai Gemellaggi Gabriele Bosi. E' stata davvero una bella esperienza ed è stato molto importante rilanciare questo importantissimo gemellaggio della nostra città, nato sulla tragedia storica della Deportazione di tanti pratesi nei campi di concentramento nazisti e voluto fortemente da ex deportati pratesi come Roberto Castellani e Dorval Vannini per lanciare un messaggio di pace e amicizia rivolto al futuro.

La nostra delegazione - continua Bosi - ha incontrato la nuova sindaca di Ebensee e, insieme alla Parrocchia della città, abbiamo visitato i luoghi del campo di concentramento per poi partecipare alla cerimonia internazionale di Liberazione del Campo, durante la quale è intervenuto Gabriele Alberti in rappresentanza di Aned. Domenica siamo stati presenti alla cerimonia internazionale per la Liberazione di Mauthausen, insieme alle tante delegazioni italiane e a quelle provenienti da paesi di tutto il mondo. E' stata l'occasione per rendere omaggio alle vittime dei Campi di concentramento nazisti e per ricordare quelle che vennero dal nostro territorio".

Durante il viaggio è stata anche organizzata una riunione operativa con l'Amministrazione di Ebensee, per concordare l'attività dei prossimi mesi. Un ruolo importante in questo senso avrà l'Associazione del Gemellaggio Prato-Ebensee, i cui vertici sono stati rinnovati recentemente e alla cui Presidenza è stata nominata Ambra Giorgi.​

"Insieme alla nuova sindaca Sabine Promberger vogliamo continuare a costruire progetti comuni, sulla Memoria e non solo - conclude Bosi -. Per questo ringrazio tutti i Comuni, il Museo, Aned Prato, l'Associazione per il Gemellaggio, Pubblica assistenza e Cgil per averci dato l'opportunità di riprendere questo rapporto fondamentale per la storia e l'identità del nostro territorio".

401/22

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina