salta la barra


Comune di Prato

 indietro
18/11/2022 14:16
Comune di Prato Diritti Si trova nei giardini pubblici lungo viale Galileo Ferraris all'interno dei quali presente la piazza dei bambini

Inaugurata la "panchina dei diritti" dedicata all'Unicef

E' stata decorata dalle ragazze e dai ragazzi della classe 3d dello scorso anno della scuola secondaria di primo grado "Convenevole da Prato" con l'aiuto dei loro insegnanti

Questa mattina, nell’ambito delle celebrazioni per la ricorrenza della ratifica della Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza da parte delle Nazioni Unite, il 20 novembre 1989, è stata inaugurata la "panchina dei diritti", una panchina azzurra, colore simbolo dell’Unicef, a cui questa è dedicata.

All'inaugurazione erano presenti il sindaco Matteo Biffoni, gli assessori Ilaria Santi e Flora Leoni e il presidente del consiglio comunale Gabriele Alberti, insieme alla Presidente del Comitato provinciale di Prato per l'Unicef Laura Badiani. 

La panchina, che è stata posizionata nei giardini pubblici lungo viale Galileo Ferraris all'interno dei quali è presente la piazza dei bambini, è stata decorata dalle ragazze e dai ragazzi della classe 3d dello scorso anno della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto Convenevole da Prato con l'aiuto dei loro insegnanti.

All'inaugurazione ha partecipato la classe 5c della scuola primaria le Fonti dell'Istituto Convenevole da Prato. 

"Una panchina non risolve certamente i problemi dei tanti bambini che purtroppo nel mondo vivono in condizioni difficili e ai quali è negata la possibilità di studiare, di giocare, di stare con i propri amici - ha affermato il sindaco Matteo Biffoni - ma per noi questa rappresenta un simbolo, un messaggio che vogliamo inviare. L'amministrazione sta dalla parte di Unicef e supporta il prezioso lavoro dell'associazione perché una città in cui i più piccoli stanno bene è una città che funziona e dove anche gli adulti stanno meglio". 

Felice dell'inaugurazione anche l'assessore all'Istruzione Ilaria Santi che ha sottolineato l'importanza della presenza dei bambini della classe 5c e ha ricordato quanto sia preziosa in città la collaborazione tra Comune, scuola e associazioni, in questo caso Unicef, che si occupa in modo prezioso dei diritti dei bambini, di ogni età. 

973/22

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina