salta la barra


Comune di Prato

 indietro
28/11/2022 11:28
Comune di Prato Convegni Il Protocollo era stato sottoscritto il 5 ottobre scorso

Prevenzione delle infiltrazioni criminali negli appalti pubblici, stamani la presentazione ai dipendenti comunali ed ai funzionari della Prefettura di Prato

Il Comune di Prato il primo in Italia ad introdurre il referente di cantiere per le opere di importo superiore ai 250mila euro, in modo da avere un monitoraggio costante

Grande partecipazione dei dipendenti comunali e dei funzionari della Prefettura di Prato al convegno dedicato alle novità introdotte dal Protocollo di legalità per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata negli appalti pubblici e nell'attività urbanistica ed edilizia, sottoscritto il 5 ottobre 2022.

Il seminario si è tenuto questa mattina nel Salone consiliare del Palazzo Comunale e ha visto la partecipazione del sindaco Matteo Biffoni, del Prefetto di Prato Adriana Cogode, del funzionario del Servizio Segreteria Generale Lucia Paolinelli, del dirigente Servizio Gare, Provveditorato e Contratti Jacopo De Luca. Ha moderato gli interventi della mattinata il Segretario e Direttore Generale Simonetta Fedeli. 

Le principali novità introdotte sono la richiesta dell'informativa per soglie inferiori rispetto a quelle previste dalla norma: da 5 milioni a 500.000 per opere e lavori, da 200.000 a 100.000 per servizi e forniture, da 150.000 a 100.000 per subappalti. 

L'altra grande novità introdotta riguarda le opere di importo superiore a 250.000. In questo caso, il referente di cantiere avrà l'obbligo di comunicare ogni settimana alle Forze di Polizia informazioni utili per il monitoraggio. Il Prefetto di Prato Adriana Cogode ha evidenziato che il Comune di Prato è il primo in Italia ad introdurre questa misura, che verrà portata all'attenzione delle altre Prefetture. 

cp

1000/22

Condividi su: Condividi su Facebook Condividi su Google Bookmarks Condividi su Twitter
 indietro  inizio pagina